Scuola di formazione per Genitori

“... I bambini e gli adulti che si sentono sicuri, amati e rispettati,

testimoniano che è possibile l’edificazione di una coscienza intrinseca

sulla base di una identificazione amorosa, sul desiderio di piacere e

di rendere felici gli altri, sul desiderio di verità, di giustizia, di

coerenza, di rettitudine e dovere ...”

ABRAHAM MASLOW

Presentazione

La Scuola di Formazione per Genitori, nasce a Napoli il 12 Maggio del 2002, in

occasione del Primo Convegno Internazionale dell’Associazione dello Sviluppo

della Persona e del Potenziale Umano (ASPU), fondata nel 1999 da professionisti

che operano nel campo dell’educazione, dell’istruzione, della sanità, del lavoro, del

management, del counseling e delle relazioni d’aiuto. La Scuola di formazione per

genitori è stata autorizzata dal Ministero della Pubblica Istruzione (MPI) nel 2000

e accreditata, in via definitiva, dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della

Ricerca (MIUR), con il DM del 6 giugno 2006. La Scuola di formazione Genitori

dell’ASPU, si avvale della collaborazione professionale di valenti docenti ed esperti

delle problematiche psicologiche, socio-affettive, educative e familiari perché i

genitori possano sviluppare, o migliorare la sensibilità e le competenze necessarie

per risolvere i numerosi e complessi problemi che insorgono quotidianamente nella

vita familiare e genitoriale. Gli ultimi decenni hanno rovesciato le basi materiali di

tutti i soggetti portatori di funzioni educative: le minacce ecologiche, l’insicurezza

nel mondo economico, la precarietà dei percorsi lavorativi, la confusione dei

riferimenti culturali, la perdita di contatto con le proprie “radici”, la crescente

volgarità, aggressività e scadimento etico del sistema delle comunicazioni, l'iper-
consumismo hanno lasciato soli i genitori e gli insegnanti alle prese con una

“missione impossibile”: orientare, educare, formare!

Si può, senz’altro, affermare che la società ha “disertato” in questi anni dai suoi

compiti educativi collettivi da molti punti di vista. Il messaggio, ovvero, lo slogan

che, ormai caratterizza i rapporti interpersonali, le responsabilità educative e

l’interazione interpersonale, compresa quella genitoriale è:“....tutto e subito...

evitando, in questo modo, le fatiche, le responsabilità e il dolore della vita... perché

è assente la prospettiva di un ... domani ... di un progetto di vita di un futuro”.

Oggi viviamo e cresciamo i nostri figli in una società sempre più condizionata da

un consumismo esasperato con la conseguente perdita dei valori di riferimento:

la famiglia, l’amore e il rispetto genitoriale l’onestà, la sensibilità, la pietas, la

solidarietà umana e l’altruismo. L’attuale società ci ha posto, senza neanche

accorgercene in un gravissimo stato e in una pericolosa “Emergenza educativa”.

Tenendo conto di questa triste e difficile situazione esistenziale in cui versano le

famiglie, i genitori, i figli, i bambini, i giovani e gli adolescenti, nonché gli adulti

sempre più smarriti, sprovveduti e rassegnati, la nostra Associazione ha voluto ridare

ancora più efficacia e impulso alla formazione dei genitori. La formazione, infatti,

privilegia l’apprendimento esperienziale in connessione con le tecniche educative

innovative, e lo sviluppo delle qualità umane, che caratterizzano l’approccio

psicologico umanistico, meglio conosciuto, come l’Approccio Centrato sulla

Persona. La Scuola di formazione genitori dell’ASPU è rivolto ai genitori desiderosi

di migliorare la capacità di comunicazione e la capacità relazionale con i propri

figli, al fine di poter significativamente ed efficacemente incidere sul processo

evolutivo della loro crescita psicofisica, socio-affettiva e relazionale, infatti, il

corso di formazione permetterà l’acquisizione di competenze specifiche peculiari

dell’Approccio Psicologico della “Terza Via”: il rispetto reciproco, la Congruenza

e l’Empatia, che consentiranno di saper vivere con successo il ruolo di genitori e la

difficile relazione: madre-figlio/a; padre-figlio/a.